Menu

Tappi fuori dal comune altamente performanti

Quando si tratta di combinare una progettazione impegnativa in tempi stretti con soluzioni che hanno un vantaggio dal punto di vista economico, gli ingegneri di Angst+Pfister mettono a disposizione tutta la loro esperienza. Con un concetto straordinario del processo di progettazione, gli esperti di tecnologia delle tenute riescono a “far quadrare il cerchio" – come nel caso di un nuovo tappo che KEB Automation produce in serie per l'industria automobilistica.

KEB Automation è un'azienda di medie dimensioni attiva a livello globale con oltre 1400 dipendenti. Si è meritata la fiducia dei suoi clienti grazie a: lavoro, ambizione, affidabilità e una passione per il “made in Germany”. L'azienda è in costante crescita da cinquant'anni e fornisce ai suoi clienti la tecnologia di trasmissione dai sistemi di controllo ai motori, dai freni ai giunti.
Un cliente KEB, appartenente al settore automobilistico, ha richiesto proprio un giunto elettromagnetico per controllare la pompa dell’acqua, in cui deve essere installato direttamente, che, a sua volta dev’essere utilizzata in un motore diesel di un'importante casa automobilistica tedesca. Pertanto, in questo vano motore, il giunto deve essere protetto, con un tappo particolare, da oli, vapori caldi, sporco o acqua.

«Le esigenze dei clienti in costante crescita per questo progetto sono state certamente una sfida speciale. Tanto più che la nostra competenza principale risiede nei componenti elettromagnetici e meno nell'area dei tappi di chiusura e di tenuta. Angst+Pfister è qui un partner molto prezioso e affidabile, con la sua disponibilità ad adattarsi sempre a nuove circostanze»

Hartmut Brünger, R&D Automotive, KEB Automation

«Era importante essere coinvolti nelle discussioni complesse, convincere con il know-how tecnico, andare sul posto più volte e pensare in termini di soluzioni.»

Jan-Ole Rienhoff, Product Application Engineer Sealing Technology, Angst+Pfister Germany

 

Alta pressione – molta comunicazione

“In questo progetto la nostra consueta competenza nelle soluzioni tecniche è stata messa doppiamente alla prova”, ricorda Jan-Ole Rienhoff, Product Application Engineer per la tecnologia delle guarnizioni di Angst+Pfister. “Dopo un lungo periodo di progettazione, l'inizio della produzione di una serie con una tiratura di milioni di pezzi era diventata estremamente urgente, per fare fronte alle insistenti scadenze sportive delle case automobilistiche”. Allo stesso tempo, durante l’approvvigionamento, sono subentrate nuove sfide. Il componente è quindi cambiato rapidamente in un processo altamente iterativo. “Era importante essere coinvolti nelle discussioni complesse, convincere con il know-how tecnico, andare sul posto più volte e pensare in termini di soluzioni”,  dice Jan-Ole Rienhoff. “La vicinanza al cliente e la comunicazione diventano enormemente importanti in questi progetti”.

Questo implicava domande come: quale geometria si adatta allo stretto spazio di installazione? Perché il tappo dev’essere progettato intorno ai componenti esistenti. Oppure: come ci assicuriamo che il tappo sia stretto? A causa dello spazio ristretto, era disponibile solo una piccola superficie d'appoggio. Allo stesso tempo, la forza di pressione durante l'assemblaggio doveva essere mantenuta bassa. E ultimo, ma non meno importante: quale design ha anche un senso commerciale? “Le soluzioni standard non ci hanno portato da nessuna parte”, ha capito subito Jan-Ole-Rienhoff. Piuttosto, avrebbero dovuto cercare costantemente i migliori compromessi. Infine, il componente richiede anche un tool di vulcanizzazione molto speciale.

Trovare soluzioni non comuni

Alla fine, il tappo consisteva in un’anima in acciaio inossidabile, ricoperta da uno strato di gomma sovrastampata “La gomma da sola non avrebbe funzionato. Doveva essere combinata con metallo resistente alla corrosione di rinforzo”, spiega Jan-Ole Rienhoff. Il primo prototipo aveva ancora un’anima metallica aperta con una membrana di gomma che, a causa delle forze di rotazione, si gonfiava avvicinandosi troppo ad altri componenti in uno spazio di installazione troppo stretto. La soluzione è stata, quindi, una “guarnizione non sigillante” con tre scanalature sul diametro esterno utilizzate per favorire la ventilazione e prevenire la pressione negativa evitando che il tappo potesse venire espulso durante l'uso. Le scanalature nella gomma rendono il tappo facile da montare. Per la gomma, il team ha optato per un’acrilica (ACM). “In questo vano motore, il materiale era un'alternativa interessante al FKM di alta qualità”, dice Jan-Ole Rienhoff. I test hanno dimostrato che il materiale elastomerico funziona bene.

Su questo tappo di tenuta è soprastampata 
una piastra di irrigidimento in gomma

 

Altre informazioni correlate:

APSOseal TECNOLOGIA DELLE TENUTE

LE NOSTRE COMPETENZE

INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA



published: 10 mar 2022, 16:30:00  by: Angst+Pfister Magazin2022